Super Smash Bros: Ultimate – Provata l’anteprima del picchiaduro di Nintendo

Anteprime
Francesco Damiani
Appassionato di videogames e di cinema fin dalla tenera età. Crescendo ho imparato a conoscere questi due settori, studiando ogni loro forma creativa e comprendendo il grande lavoro che si cela dietro.

Appassionato di videogames e di cinema fin dalla tenera età. Crescendo ho imparato a conoscere questi due settori, studiando ogni loro forma creativa e comprendendo il grande lavoro che si cela dietro.

Super Smash Bros: Ultimate, il nuovo episodio della serie di brawler game, sta per ritornare sulla scena, ma questa volta con un edizione pronta a rappresentare la somma di un’intera stagione creativa, iniziata nel 1999 su Nintendo 64 fino ai giorni nostri, attraverso ben quattro incarnazioni, se non cinque, se si conta anche quella portatile su 3DS.


La versione Ultimate, nella visione del team di sviluppo, sarà uno dei capitoli più densi, più vari e completi dell’intera saga con uno sguardo attento alla scena competitiva e con un impressionante attenzione ai dettagli.
Da come sappiamo da molti anni la fanbase si SSB è una delle più attive e più grandi che il settore ludico possa vantare e questo, sicuramente, potrà essere di appoggio a coloro che si affacciano al brand per la prima volta, a partire dalla scelta sui personaggi giocabili in game, inclusi all’interno di un roster composto da sessantaquattro combattenti perfezionati e con un combat system vario e rodato, in grado di dare del filo da torcere a chiunque abbia voglia di scontrarsi.

ROYAL RUMBLE

Innanzitutto, vi informiamo che in SSB ci saranno tutte le infinite mascotte di casa di Nintendo, a partire dalle tre versioni di Link, i villan storici di Mario, la coppia ICE Climbers e tanti altri ancora prestati da: Capcom, Konami e SEGA.
Non mancherà il ritorno di Sonic, Megaman e il grande Solid Snake con tanto di dotazione bellica.
Durante la prova in fiera, noi della redazione abbiamo potuto testarli con mano e ognuno di essi gode di un moveset ben caratterizzato, fin nel minimo dettaglio, riflettendo a pieno la cura maniacale posta dal team di sviluppo nella creazione del gioco.

Nintendo è riuscita a riscrivere e a bilanciare tutte le mosse, ancora meglio di quanto avveniva nell’episodio approdato su Wii U, riservando al pubblico innumerevoli chicche e deliziosi dettagli e citazioni che faranno la gioia degli appassionati.
Ad esempio se prendiamo in considerazione il valoroso eroe della Tiforza, questa volta egli utilizzerà alcuni gadget di Breath of The Wild, tra cui bombe fluorescenti da far esplodere con la tavoletta Sheikan, mentre Mario potrà cimentarsi nell’indossare ora i costumi di Odyssey e Donkey Kong quelli delle sue ultime avventure contro i Nevichinghi.

Ma non è tutto, perché al roster prenderanno parte anche altri due personaggi noti: il primo sarà l’inkling di Splatoon 2 che sarà armato di bombe, pistole e rulli che permetteranno di infliggere molti più di danni di quanti si pensi al nostro avversario, mentre il secondo, Ridley  direttamente dall’universo di Metroid, dotata della sua stazza imponente e del suo lato predatorio.
Ovviamente stare qui ad elencarvi tutte le mosse dei possibili personaggi, diventerebbe un impresa monumentale, oltre ad una semplice copia di quello già emerso nel Direct dedicato al titolo un paio di mesi fa.

UN MODO DI GIOCARE DEL TUTTO NUOVO 

Possiamo informarvi che Super Smash Bros: Ultimate questa volta arriverà sulla console di Nintendo con un approccio tutto suo e con un capitolo che terrà la sua posizione sul mercato per molto tempo.
Come per gli altri titoli, l’obbiettivo principale ancora una volta consisterà nel cercare di gettare fuori dai bordi dello schermo il nostro nemico, per permetterci di guadagnarci il punto della vittoria.
Certamente per riuscire ad ottenere la vittoria, dovremo imparare a padroneggiare le varie mosse e a gestire le distanze in merito alla nostra posizione, questo per cercare di infliggere più danni possibile sul campo di battaglia.

In sostanza la formula di gioco sarà quella di sempre, anche con il pad alla mano, di fatti oltre al tasto classico del salto, ci saranno quelli degli attacchi regolari  e quello per i colpi smash, che andranno utilizzati rigorosamente insieme ai tasti direzionali.
Sicuramente per chi si affaccerà la prima volta al brand, ammettiamo che potrà essere all’inizio tutto un po’ assestante e non sarà facile comprendere la strategie di combattimento da applicare durante gli scontri.

A questo si aggiunge anche che la prima prova avvenendo su Nintendo Switch, non sarà un ingresso facile ma in merito a questa esperienza vi invitiamo a prenderla solo come una raccomandazione.
In Super Smash Brosh Ultimate, all’interno del combat system assumeranno importanza anche le schivate aeree, attivabili con un attacco a mezz’aria, che negli anni passati si potevano realizzare solo con un tempismo micidiale.

Allo stato attuale possiamo confermavi che il titolo soddisfa pienamente, non solo sul punto degli shader ma anche sulla pulizia globale del lato tecnico e sul carattere delle animazione, per non parlare dei grandi contenuti che questo episodio sarà in grado di offrire al giocatore.


Un altro elemento da considerare sono le arene, che da quanto è emerso nel test di prova, risultano essere del tutto efficenti, curate nel dettaglio è ripulite da tutte le interferenze esterne è pensate per chi a un occhio di riguardo sugli ambienti.
I giocatori in merito a questo elemento, saranno contenti di poterlo giocare in maniera più disimpegnante e chiassosa, perché il risultato sarà a dir poco piacevole.
Siamo sicuri che Ultimate, concentrerà la sua attenzione sull’essere un capitolo straripante mantenendo alta l’attenzione del giocatore senza fargli prendere fiato, questo per fino ai vecchi appassionati della saga.
L’appuntamento è fissato per il 7 dicembre 2018 e non vediamo l’ora di poter passare le feste natalizie in compagnia di questo grande ritorno.

Altri articoli in Anteprime

Fallout 76 – La nostra prova della prima B.E.T.A.

Riccardo Cantù24 Ott 2018

Kingdom Hearts 3: la nostra prova alla Milan Games Week

Alessandro Rubeo19 Ott 2018

Resident Evil 2 Remake – Non una semplice prova

Marco Pasqualini12 Ott 2018

Ori and the Will of The Wisps: la nostra prova alla Milan Games Week 2018

Alessandro Rubeo10 Ott 2018

Days Gone: la nostra prova alla Milan Games Week 2018

Francesco Damiani9 Ott 2018

Hyper Parasite, anteprima – Un nuovo e interessante roguelike sta per arrivare

Salvo Privitera28 Set 2018