Pokémon GO: Square Enix ironizza sul titolo

News
Emanuele Greco
Nato a Palermo non troppo tempo fa, si approccia al mondo del gaming alla tenera età di 6 anni con una PSP, espandendo a dismisura la sua passione negli anni successivi. Ama tutti gli FPS e Free Roaming di ogni genere, tranne giochi sportivi e giochi simulativi. Crescendo sviluppa anche una passione per la tecnologia, riuscendo a soli 8 anni l’impresa di Jailbreak del suo iPhone 3GS. Da allora [..]

Nato a Palermo non troppo tempo fa, si approccia al mondo del gaming alla tenera età di 6 anni con una PSP, espandendo a dismisura la sua passione negli anni successivi. Ama tutti gli FPS e Free Roaming di ogni genere, tranne giochi sportivi e giochi simulativi. Crescendo sviluppa anche una passione per la tecnologia, riuscendo a soli 8 anni l’impresa di Jailbreak del suo iPhone 3GS. Da allora [..]

Dopo il rilascio su Android di Pokémon GO, titolo che è diventato uno dei più scaricati nell’arco di poche ore e al quale si sono susseguiti fatti divertenti/tragici a danno di alcuni allenatori, Square Enix ha voluto fare un po’ di ironia sul suo profilo Twitter.

La casa di sviluppo ha elencato alcuni nomi di app rilasciati da lei stessa in precedenza, ma con la parola GO al termine. Questo dettaglio ha fatto ridere molti, ma anche infastidito altrettanti. Square Enix ha subito precisato che si trattasse di un tweet a semplice scopo ironico e scherzoso, e non una critica rivolta al nome del gioco Nintendo.

 

Altri articoli in News

[RUMOR] Su Playstation Now presto sarà possibile scaricare i giochi

Salvo Privitera20 giugno 2018

Tokyo Ghoul:re CALL to EXIST annunciato il gioco ispirato al manga di Sui Ishida

Gianluca Grasso20 giugno 2018

Steins;Gate Elite annunciato in Giappone

Francesco Palmiero20 giugno 2018

Kingdom Hearts III – Tetsuya Nomura intervistato su Weekly Famitsu

Gianluca Grasso20 giugno 2018

Shadowgun Legends – in arrivo anche su Nintendo Switch!

Andy Bercaru20 giugno 2018

P.U.B.G. tocca quota 50 milioni e festeggia con uno sconto Steam!

Andy Bercaru20 giugno 2018