Speciali
Appassionato del mondo videoludico e della tecnologia già da quando era un bimbo in Beta Testing. Ama i giochi quasi quanto il Wrestling ed il Metalcore!

Appassionato del mondo videoludico e della tecnologia già da quando era un bimbo in Beta Testing. Ama i giochi quasi quanto il Wrestling ed il Metalcore!

Dopo vari rumor e speculazioni rilasciate nel corso della scorsa settimana, eccoci arrivati davanti all’ennesimo Direct da parte della grande Nintendo. La casa nipponica, come ben sappiamo, non avrebbe rivelato (come le sue rivali) la propria line up destinata per l’anno odierno, lasciano i suoi fan abbastanza “perplessi”. Per chiarire ogni singolo dubbio e ovviamente rimediare a questa grossissima lacuna, ecco che Nintendo avrebbe deciso di fare le cose nella più classica delle maniere, ovvero organizzando un Direct incentrato sui vari headline di questo 2019.

Durante i 35 minuti dedicati alla “conferenza”, la grande N ha cercato di accontentare un po’ tutte le masse di giocatori, da quelli più “casual” a quelli più “hardcore” presentando una line up a dir poco soddisfacente e, perché no, ricca di sorprese. Certamente non siamo stati testimoni di una delle Direct più “corpose” di Nintendo, ma sicuramente le varie “bombe a mano” non sono mancate. Di seguito, cercheremmo di riassumervi in maniera (abbastanza) sintetica, tutte le varie IP presentate (o confermate) durante la breve diretta. Quindi mettetevi comodi, prendetevi qualcosa da bere, e godetevi questo breve riassunto!

Super Mario Maker 2

Quasi sempre si viene a ricordare la tragica fine che fece il povero WiiU. La precedente console di casa Nintendo non riuscì a godere del successo dimostrato dal Switch, tuttavia non gli si potrà mai negare una cosa, ovvero la qualità del suo parco titoli. Titoli del calibro di Bayonetta 2, Donkey Kong: Tropical Freeze e Captain Toad: Tresure Tracker furono considerati alla loro uscita delle piccole perle, e appunto per questo motivo Nintendo decise di rilasciare i suddetti giochi anche per la console ibrida (a distanza di anni).

Tuttavia, un altro gioco molto apprezzato, rimase quasi vincolato alla tragica fine del WiiU. Anche se in massa avrebbero richiesto un suo porting (come per i vari titoli menzionati prima), Nintendo avrebbe fatto sempre finta di niente… o quasi!

Super Mario Maker, anche se non verrà portato in maniera diretta sul sistema principale di casa Nintendo, riuscirà comunque a trovare il suo spazio sul piccolo (o grande) schermo del Switch. Come primo annuncio infatti, Nintendo sganciò la prima bomba, annunciando ufficialmente che Super Mario Maker 2 arriverà in esclusiva Nintendo Switch durante la prossima estate (ovvero Giugno 2019).

Il gioco sarà strutturato esattamente come il primo capitolo, ma con qualche aggiunta al sistema di personalizzazione. Più dettagli verranno sicuramente rilasciati durante i prossimi mesi.

Marvel Ultimate Alliance 3: The Black Order

Quando Marvel Ultimate Alliance 3 (o La Grande Alleanza) fu annunciato a sorpresa durante lo scorso TGA, moltissimi fan della saga sono rimasti a bocca aperta. Ancora più grosso si rivelo lo stupore, quando scoprimmo che, questo terzo capitolo sarà un’esclusiva dedicata alla piccola console ibrida della casa di Kyoto. Quindi era praticamente prevedibile un ulteriore approfondimento sul titolo durante questo Direct, ed infatti Nintendo sfrutto a pieno l’occasione per portarci altre novità.

Dopo quasi 10 anni dal suo ultimo capitolo, Marvel Ultimate Alliance 3 torna con una formula consolidata nei vecchi “episodi” della serie, mettendoci davanti un vasto roster di personaggi Marvel, tutto da usare al nostro piacimento. Il gioco sarà molto incentrato sulla cooperativa (online ed offline) ed potrà essere giocato da un massimo di 4 giocatori contemporaneamente.

Anche il gameplay sembrerebbe invariato dalle prime immagini mostrati, rivelando un mix tra il classico Hack n Slash alla Diablo e l’Action-RPG.  Tutti i personaggi più iconici delle saghe Marvel (come per esempio i Guardiani della Galassia e i Defenders) saranno presenti in questo terzo capitolo.

Il titolo uscirà, come già detto in precedenza, in esclusiva Nintendo Switch è sarà disponibile per l’acquisto durante la prossima estate (non si è ancora vista una data precisa per il rilascio).

Una marea di Update e DLC!

Ovviamente oltre ai titoli di rilievo presentati durante questa breve diretta, non sono mancati anche i vari aggiornamenti (nel vero senso della parola) riguardante 3 dei titoli più di rilievo del Nintendo Switch, durante il 2018. Per chi non sapesse di cosa stessimo parlando, allora vi basterà sapere che Super Smash Bros Ultimate, Captain Toad: Tresure Tracker e l’apprezzatissimo (ma nello stesso tempo bastonato) Starlink: Battle for Atlas, riceveranno dei corposi Update durante i prossimi mesi (sia in forma gratuita che a pagamento).

Super Smash Bros riceverà un grossissimo update per la sua terza stagione che introdurrà il nuovissimo personaggio di Joker (Persona 5) e nei mesi a seguire presenterà qualche nuova “new entry” tra il (già corposo) roster di personaggi.  Tuttavia, non si sa ancora la data precisa di quando questo corposo aggiornamento sarà disponibile, ma sappiamo con certezza che esso arriverà verso il mese di aprile.

Per quanto riguarderebbe Captain Toad: Tresure Tracker, il gioco riceverà già da oggi, una serie di update che introdurrà una marea di nuovi livelli e sfide dedicate al titolo. L’update (che sarà disponibile già nel momento che state leggendo queste righe) verrà diviso in due parti, con una prima parte totalmente gratuita e che darà la possibilità di provare un livello in esclusiva.

Una seconda parte arriverà più avanti e sarà completamente a pagamento, ma offrirà una varietà più marchiata ed un contenuto decisamente più corposo.

Come già detto sopra, anche Starlink riceverà una marea di contenuti bonus esclusivi per la versione Nintendo Switch. Essi amplieranno le missioni di Star Fox e vedrà introdurre la presenza di personaggio come Peppy Hare, Falco Lombardi e Slippy Toad che dovranno affrontare in una serie di nuove missioni luogotenenti di Star Wolf.

Ogni nuovo personaggi avrà le proprie abilità speciali ed ogni singolo di essi potrà essere usato per affrontare sia le missioni bonus, sia l’intera campagna base del gioco. L’update sarà disponibile in maniera totalmente gratuita a partire dal prossimo Aprile.

Nintendo Switch e l’amore per i JRPG

Sicuramente il genere “MVP” di questo Direct Nintendo potrebbe essere quello dei JRPG. Sappiamo già che nella terra del sol levante, questo particolare genere videoludico viene considerato come uno dei più unici ed apprezzati. Con il passare degli anni, anche sul territorio occidentale, questo genere riuscì a conquistare la sua fetta di pubblico.

Ma quale miglior modo di giocare ad un JRPG se non su una console nipponica? Ovviamente anche Nintendo la penserebbe allo stesso modo, essendo che durante il Direct la compagnia, è riuscita ad presentare diversi titoli appartenenti a questo genere.

Tra i più famosi (e sicuramente anche più apprezzati) tranquillamente possiamo elencare l’arrivo di Dragon Quest XI nella sua Definitive Edition in esclusiva per Nintendo Switch. Questa particolare versione del titolo Square Enix arriverà durante il prossimo periodo autunnale ed offrirà dei contenuti esclusivi dedicati alla storia del gioco.

Restando sempre nello stesso universo, durante la prima parte della conferenza Nintendo siamo venuti a sapere che, anche Dragon Quest Builders 2 arriverà sulla console di casa Nintendo durante il prossimo 12 Luglio 2019, offrendo una formula già consolidata con il primo capitolo (ovvero quello da Sandbox creative alla Minecraft, con qualche elemento RPG).

Dopo queste due “bombe” siamo passati ad un’altra IP di maggiore rilievo per il genere e per Nintendo stessa, ovvero quella di Fire Emblem. Il nuovo capitolo Three Houses è stato il protagonista (quasi) assoluto di questa diretta, mostrandoci per la prima volta dei nuovissimi dettagli riguardati la storia ed il gameplay del titolo. Durante i 5 minuti dedicati al titolo, siamo venuti a conoscenza delle 3 casate che saranno emblematiche per il gioco ed infine della data d’uscita di questo capitolo. Il gioco arriverà in esclusiva per Nintendo Switch il prossimo 26 Luglio 2019.

Rimanendo sempre in tema JRPG(o comunque dei giochi a stampo fortemente nipponico), siamo venuti a conoscenza anche degli arrivi di Rune Factory 4, Rune Factory 5 ed infine di ONINAKI. Tre titoli che all’apparenza potrebbero sembrare quasi degli indie, ma che dietro la loro “corazza” debole, potrebbero nascondere delle piccole perle. I 3 titoli saranno delle classiche avventure con elementi JRPG ed arriveranno più tardi durante il 2019, senza avere una data concreta.

Indie e stranezze varie per tutti i gusti!

Ovviamente quando si parla di Switch, quasi sempre torniamo a parlare dei vari indie che stanno popolando la piattaforma ibrida. E’ ormai risaputo che, una buona percentuale del catalogo Switch viene costituita da queste piccole perle (o stranezze), che in qualche modo offrono una varietà più “mista” rispetto ai vari Tripla A.

Come ogni Direct, anche quello svolto durante la serata del 13 febbraio è stato abbastanza “popolato” dai titoli indipendenti. Fra le varie sorprese, abbiamo avuto la conferma che roba come BOXBOY! + BOXGIRL!, Disney TSUM TSUM Festival e Bloodstained: Ritual of the Night arriveranno nel corso di questo anno anche sulla piattaforma ibrida.

Ma sicuramente i 2 annunci più di rilievo (fra la massa di indie) furono quelli di Deltarune: Chapter 1 e Tetris 99. Nel primo caso, si tratterebbe del “sequel” spirituale di Undertale, e vedrà il suo arrivo in maniera totalmente gratuita a partire dal prossimo 28 Febbraio. Con Tetris 99 invece, siamo stati testimoni dell’ennesima stranezza derivata dalla moda odierna.

Infatti in questa versione di Tetris, 99 giocatori si affronteranno Online in maniera diretta, finche soltanto 1 rimarrà “in piedi” (vi suona familiare il concept?). Il gioco è già stato reso disponibile subito dopo il suo annuncio può essere scaricato in maniera totalmente gratuita. Tuttavia per giocare avrete bisogno di un’abbonamento Nintendo Online.

I vari porting stanno invadendo Switch!

Così come per i varie indie, anche a livello di porting diretti, il Nintendo Switch sembra essere messo più che bene (rispetto al tanto rimpianto WiiU). Durante questi 2 anni del suo ciclo vitale, il sistema di casa Nintendo è riuscito a ricevere una marea di titoli Tripla A, già visti in passato su altre console  maggiori. Durante la serata di ieri, Nintendo ha riconfermato il fatto che, su Switch, i giochi di un certo peso, non smetteranno mai di arrivare.

Infatti, ancora una volta, siamo stati testimoni di annunci a dir poco di rilievo, come per esempio l’arrivo di Hellblade:Senua’s Sacriface su Nintendo Switch. Si, avete letto bene! La piccola perla targata Ninja Theory, arriverà ufficialmente anche sulla console ibrida di casa Nintendo durante il periodo primaverile.

Anche GRID Autosport e Dead by Daylight vedranno il loro debutto su Nintendo Switch durante l’anno odierno, portando in maniera diretta l’esperienza di gioco riscontrata sulle console maggiori. Entrambi i titoli usciranno tra l’estate e l’autunno di questo 2019, senza avere una data d’uscita precisissima.

Anche Assassin’s Creed III Remastered è riuscito a trovare il suo spazio, per la prima volta su Nintendo Switch. Il gioco arriverà con già dentro tutti i DLC rilasciati, incluso il titolo stand alone Assassin’s Cred III: Liberation. Il titolo arriverà sulla console di casa Nintendo il prossimo 21 Maggio 2019, sia in versione fisica che digitale.

Le sorprese finali!

Come ogni singolo Direct che si rispetti, anche questo è stato a dir poco ricco di sorprese ben gradite. Ma sicuramente le sorprese più grosse sono arrivate alla fine della conferenza, con la presentazione di due novità grossissime. La prima risiederebbe in un nuovissimo titolo creato dai Platinum Games stessi, ovvero Astral Chain.

Il nuovo titolo ci fu mostrato con un brevissimo trailer, che mostrerebbe un gameplay stylish alla bayonetta, combinato con degli elementi più “strategici” alla Wonderful 101. Sicuramente una piccola perla che, molti estimatori della casa nipponica non vedono l’ora di provare. Il gioco arriverà in esclusiva totale per Nintendo Switch a partire dal prossimo 20 agosto 2019.

Inoltre, durante la presentazione, siamo stati anche aggiornati sullo sviluppo di Bayonetta 3, avendo le conferme che il progetto starebbe procedendo in maniera ottimale e che, durante questo 2019 arriveranno nuovi dettagli riguardati ad esso.

La secondo e ultima novità della serata, è riuscita a farci tornare all’era del Game Boy, grazie ad un nuovissimo Remake. Dopo quasi 26 anni, i giocatori più datati potranno ritoccare e sperimentare ancora una volta, Link’s Awakening. Il gioco rilasciato ufficialmente sulla prima portatile di casa Nintendo, ritornerà durante questo 2019 con una nuova veste grafica (e non solo) per far rivivere ancora una volta le emozioni provate con questo particolare capitolo.

Dalle prime immagini, The Legend of Zelda: Link’s Awakening si confermerebbe come un remake molto simile a quanto visto con il recente Pokemon Let’s Go (sia sotto il lato tecnico che grafico). Ancora non si ha una data precisa di quando il gioco debutterà nei negozi, ma sappiamo con certezza che più dettagli arriveranno nei prossimi mesi.

Con questo ultimo annuncio, la grande N conclude l’ennesimo Direct, dimostrando di essere sempre un passo avanti (quando si parla di line up e specialmente di sorprese). Sicuramente l’anno in corso ci riserverà ancora una marea di sorprese da parte di Nintendo, ma già dopo questo Direct possiamo considerarci più che soddisfatti da quello che abbiamo visto. Voi cosa ne pensate della line up proposta da Nintendo per questo 2019? Fatecelo sapere, come sempre, nella sezione dei commenti!

Altri articoli in Speciali

Playstation Now – Pro e Contro del servizio Sony

Andy Bercaru14 Mar 2019

Devil May Cry: La Storia [Parte 2]

Francesco Damiani9 Mar 2019

Devil May Cry: La Storia [Parte 1]

Salvo Privitera1 Mar 2019

Legacy of Kain, una saga dimenticata – Parte 2

Luca Paura23 Feb 2019

Rage Quit Era – Quando l’intrattenimento diventa frustrazione

Francesco Palmiero19 Feb 2019

Le 6 storie d’amore più belle dei videogiochi – Speciale San Valentino

Francesco Damiani14 Feb 2019