Kingdom Hearts Saga – The Story So Far (Parte 1)

Speciali
Appassionato del mondo videoludico e della tecnologia già da quando era un bimbo in Beta Testing. Ama i giochi quasi quanto il Wrestling ed il Metalcore!

Appassionato del mondo videoludico e della tecnologia già da quando era un bimbo in Beta Testing. Ama i giochi quasi quanto il Wrestling ed il Metalcore!

ATTENZIONE!! Il seguente articolo conterrà spoiler riguardanti l’intera saga di Kingdom Hearts. Se in futuro volete recuperare i titoli per sperimentare con le vostre mani e con i vostri cuori l’opera creata da Tetsuya Nomura, allora vi consigliamo caldamente di non proseguire con questo speciale. Utente avvisato, mezzo salvato!

Fa quasi strano pensare che, dopo quasi 13 anni, la lunga attesa finirà ed il terzo capitolo di Kingdom Hearts sarà finalmente tra le nostre mani. Ma con il passare del tempo, anche la nostra memoria a tratti, si è indebolita, lasciando qualche frammento perso nel tempo. Quindi quale miglior metodo per aspettare questo terzo capitolo, se non quello di ricapitolare tutte le vicende svolte fino a questo punto dai nostri amatissimi protagonisti? In questo seguente articolo, cercheremo di spiegarvi (o ricordarvi) tutte le vicende più importanti della saga, cosi da non farvi trovare impreparati per il capitolo finale.

Teniamo a precisare inoltre che l’ordine del racconto non si baserà sull’uscita cronologica dei titoli, ma più sulla loro linea temporale effettiva. La nostra scelta deriva dalla complessità strutturale della storia, e scegliendo di adoperare questo ‘’metodo’’ di racconto, speriamo di essere più chiari e precisi, senza mancare elementi chiavi (o semplicemente confondere il lettore). Dopo aver chiarito questa premessa iniziale, possiamo dare il via alle danze ed buttarci (per un’ultima volta) nel mondo di Kingdom Hearts.

Simple and Clean (KH:X Back Cover)

La nostra storia comincia nelle lontane terre delle fiabe, un reame in quale tutto il mondo viveva in armonia sotto la luce del Kingdom Hearts. Quest’ultimo, rappresentato come un insieme di cuori puri (contenenti solo la luce, giusto per intenderci), aveva una controparte terrena rappresentata dall’X-Blade, ovvero una spada/chiave capace di allontanare ogni briciolo d’oscurità che rischiava di mettere in pericolo il Kingdom Hearts.

In queste terre delle fiabe visse anche un maestro (conosciuto soltanto come il maestro dei maestri), che ebbe una pericolosa profezia. La sua catastrofica premonizione, intravedeva una grossissima guerra che stava per nascere, distruggendo di conseguenza il reame ed il Kingdom Hearts stesso. Per impedire il compiere di questa apocalittica profezia, il maestro, decise di estrarre dai cuori di 5 apprendisti, la parte pure della luce per cosi creare le Keyblade ovvero delle armi con caratteristiche molto simili allo X-Blade. I 5 apprendisti diventarono in pochissimo tempo dei veri maestri ed giurarono di proteggere con tutto loro stessi Kingdom Hearts dall’oscurità.

Anche un sesto apprendista fu ‘’creato’’ dal maestro, con l’unica differenza che, quest’ultimo non aveva un ruolo da ‘’guardiano’’ ma più uno da erede. Infatti Luxu (il sesto apprendista) fu munito di uno Keyblade speciale (contente il Gazing Eye del Maestro e tutte le sue conoscenze) per proteggere una misteriosa scatola lasciata dal maestro stesso. Luxu non poteva aprire la scatola, sapendo che il suo contenuto poteva boicottare la sua misteriosa missione (della quale non sapremo più niente fino al momento giusto).

L’oscurità presto farà da padrone nei cuori dei maesti!

Dopo l’assegnazione dei vari compiti ai suoi sei apprendisti, il Maestro dei Mastri scomparve senza preavviso, lasciando tutto nelle mani dei suoi pupilli. Ma con la scomparsa di esso, anche le prime crepe  della guerra iniziano a mostrarsi. Durante una riunione straordinaria dei 5 apprendisti (ormai Maestri Keyblade), uno di essi scopre l’esistenza di un incubo, ovvero un essere derivato dall’oscurità di certi cuori. Questa scoperta porta i membri a dubitare di loro stessi e di credere che, all’interno del gruppo ci sia un traditore.

Con il dubbio sempre più forte e la sfiducia dei membri sempre più marcata, l’organizzazione si sciolse, cosi dando vita ai primi confronti tra i vari maestri. Questo evento non farà altro che far accecare dalla paura i vari possessori di Keyblade, creando cosi una vera e propria guerra per il controllo della luce del mondo, che in futuro verrà nota come la guerra dei Keyblade. Come in ogni guerra, anche qui le conseguenze furono catastrofiche ed l’oscurità prese poco a poco il soppravvento sul reame. Ma sicuramente la conseguenza più disastrosa fu data dalla ‘’distruzione’’ del X-Blade, che dopo la violente guerra si divise in 20 parti (7 di pura luce ed 13 di oscurità). Con l’avvenire della distruzione del X-Blade, il Kingdom Hearts scomparve, rifugiandosi tra le nuvole così ‘’da negare’’ la sua luce al mondo. Questo causò anche la separazione effettiva dei reami, generando cosi da un reame unico, molti mondi diversi e separati.

Ogni guerra crea risultati catastrofici…

La profezia quindi diventò realtà, e dopo la violente guerra, solo pochi portatori di Keyblade rimasero in vita. Sul terreno dove si terrò la lotta, si creo un vero cimitero di Keyblade, da ricordare cosi le catastrofiche conseguenze dell’oscurità. I sopravissuti giurarono di riportare la luce nel mondo e di proteggere ogni singolo reame ingoiato dall’oscurità derivata dalla guerra.

All I Fear Means Nothing! (KH: Birth By Sleep)

Tre amici con destini molto diversi…

Con la conclusione della grande guerra, la nostra storia proseguirà diverse epoche dopo, quando i risultati di quel disastroso evento venivano raccontati soltanto come leggende. In questa parte della storia incontreremo un giovane di nome Xehanort. Esso, un giorno che decise di avventurarsi sulle isole del destino, incontrò una misteriosa figura incappucciata di nome Ansem (ricordatevi questo nome!). La creatura gli spiego che essa proveniva dal futuro ed che non fosse nient’altro che il suo Heartless.

<<Piccola parentesi esplicativa: Un heartless non è nient’altro che la manifestazione fisica dell’oscurità presente nel cuore umano. Esso ‘’prende vita’’ quanto il soggetto si lascia totalmente abbandonare all’oscurità eliminando cosi ogni singola traccia di luce presente nel suo cuore.>>

 Il ruolo di Ansem sarebbe quello di garantire a Xehanort il potere di viaggiare nel tempo, ed ricreare il Kingdom Hearts per attribuirsi del suo potere. Per arrivare a questo risultato Xehanort avrà bisogno di altri ‘’gusci’’ vuoti dove esso trasferirà parte di lui stesso, ricreando così  l’X-Blade per poi dare di nuovo via ad un’altra guerra dei Keyblade. Dopo il lungo viaggio nel tempo, Xehanort ritorna sulle isole del destino, ma durante questo processo, esso perde ogni singolo briciolo di memoria riguardante gli eventi vissuti. L’unica cosa che gli rimane ed il forte desiderio nel approcciarsi al Keyblade e diventare cosi un Maestro.

Eraqus e Xehanort

Con il desiderio sempre più forte nel suo cuore, Xehanort decide di allenarsi giorno e notte per diventare un vero e proprio maestro. Durante questo periodo, esso lega molto con un secondo ragazzo chiamato Eraqus. Il ragazzo avrebbe le stesse intenzioni di Xehanort e il duro allenamento lega sempre di più i due. Dopo tanti anni di sacrifici ed allenamenti sia Eraqus che Xehanort diventano veri e propri maestri del Keyblade. Ma come in ogni amicizia, anche qui si vedono le prime crepe. Xehanort diventa sempre più ossessionato dall’oscurità mentre Eraqus crea un vero e proprio odio verso essa.

Essendo che ormai entrambi sono dei veri e propri maestri, sia Eraqus che Xehanort decidono di ‘’adottare’’ degli apprendisti, da poi formare in veri e propri maestri. Tuttavia l’intenzione di Xehanort si rivela diversa, essendo che esso desidera con tutto il suo cuore di dominare l’oscurità. Xehanort decide cosi di prendere Ventus come suo apprendista per poi usarlo in futuro come ‘’guscio’’ di trasferimento. Il piano si rivela subito fallimentare quando, Xehanort scopre che il ragazzo è troppo debole per gestire tutta l’oscurità derivata dal cuore di quest’ultimo.

Questo causa la creazione di Vanitas (gestita da Xehanort stesso), ovvero una creature derivata dall’oscurità risedente nel cuore di Ventus (ovvero un Heartless). Dando vita a questa creature, Xehanort spera di ricreare l’X-Blade (essendo che le due parti, ovvero la luce e l’oscurità, si possono scontrare) ed riportare ‘’in vita’’ il Kingdom Hearts. Tuttavia, la creazione di Vanitas indebolisce quasi del tutto Ventus. Xehanort cosi decide di portare il ragazzo sulle isole del destino, lasciandolo spegnersi lentamente. Il cuore di Ventus però, prima di spegnersi, si rifugia nel cuore di un neonato (sul quale ritorneremo in futuro), dandogli cosi il potere di tenere in vita Ventus stesso. Vedendo comunque il potenziale del ragazzo, Xehanort decide di portarlo da Eraqus per farlo allenare ed diventare un vero e proprio apprendista del Keyblade.

L’oscurità prevarrà ancora una volta sull’amicizia…

Eraqus accetta di prendere il ragazzo sotto la sua ala ed decide di allenare esso insieme ai suoi altri due apprendisti, Terra ed Aqua. Ventus lega sin da subito con i due, considerando essi come dei veri e propri fratelli maggiori. I tre ragazzi cosi iniziano i loro allenamenti ed così come per Xehanort ed Eraqus all’epoca, anche il legame dei 3 diventa sempre più forte e marchiato. Dopo un lungo periodo, Aqua e Terra, decidono che sia arrivato il momento di affrontare l’esame di passaggio per poi diventare ufficialmente maestri. Durante il giorno dell’esame però, Terra si lascia prendere dal panico, abbandonandosi in parte all’oscurità. Questo evento causerà la sua bocciatura, facendo diventare soltanto Aqua una vera e propria maestra del Keyblade.

L’abbandono verso l’oscurità di Terra, tuttavia attira l’attenzione di Xehanort, che vede nel ragazzo un potenziale ‘’guscio’’ per il trasferimento. Esso consiglia a Terra di allontanarsi da casa per cosi lasciare i suoi amici alle spalle e riflettere sull’accaduto. Questo per dare principalmente l’opportunità a Xehanort di manipolare il ragazzo (inconscio delle vere intenzioni del suo maestro). Inconsciamente ma comunque obbediente alle parole di Xehanort, Terra decide di avventurarsi lontano dalle terre di partenza (ovvero la sua casa), per capire cosa sia successo durante l’esame.

Durante questo viaggio, Terra si imbatterà sulle isole del destino in un particolare ragazzino. Terra vedrà in esso un potenziale erede del suo potere, ed cosi sceglie di far toccare al piccolo, il suo di Keyblade. Con questo particolare ‘’rituale’’ si lascia in eredità il potere di padroneggiare l’arma. Il ragazzino verrà noto nella storia con il nome di Riku ed avrà un ruolo fondamentale nella nostra avventura. In un viaggio parallelo, anche Aqua incontra una ragazzina molto particolare ed, esattamente come il compagno ed amico Terra, anche essa farà toccare il suo Keyblade alla ragazzina. Esattamente come per Riku, anche questa piccola fanciulla avrà un ruolo chiave nella nostra storia è verrà conosciuta come Kairi.

L’eredità di un destino!

Con i due amici lontani da casa ed anche da Ventus, il maestro Eraqus scopre la vera natura del piano di Xehanort ed cosi decide di voler eliminare Ventus una volta per tutte, impedendo cosi la creazione del X-Blade. Tuttavia esso viene fermato da Terra che, per proteggere l’amico si mette in mezzo, causando cosi la morte del suo maestro. Nel frattempo anche Aqua ritorna dal suo viaggio per assistere a questa tragica scena. Xehanort vedendo l’accaduto, decide di invitare Terra al cimitero dei Keyblade, dove ogni singola risposta gli verrà data.

Il ragazzo sceglie di seguire per l’ennesima volta il consiglio di Xehanort ed parte verso il cimitero, accompagnato questa volta da Aqua e Ventus. Una vota arrivati al cimitero, essi scoprono la vera natura di Xehanort che, grazie alla debolezza presente nel cuore di Terra, riesce a trasferire il suo di cuore nel corpo di quest’ultimo, dando vita cosi a Terranort. Tuttavia il cuore di Terra riesce in qualche modo resistere all’oscurità di Xehanort, impedendogli cosi il totale controllo. Purtroppo una cosa che non riuscirà ad essere impedita, sarà la creazione dell’X-Blade essendo che, Vanitas riesce ad impossessarsi del corpo di Ventus.

Con la creazione del X-Blade, anche il Kingdom Hearts ricompare, generando ancora una volta la luce sopra il mondo circostante. Vanitas, con il potere del X-Blade quindi, decide di attuare il piano del suo maestro ed impossessarsi del potere di Kingdom Hearts. Aqua insieme ad un altro apprendista conosciuto come Topolino, riescono però a fermare ed distruggere Vanitas. Facendo cosi, anche l’X-Blade si spezzerà per l’ennesima volta ed il Kingdom Hearts scomparirà di conseguenza.

Quando la luce e l’oscurità si uniscono, nascono esseri come Terranort!

Dopo la lunga battaglia, purtroppo il cuore di Ventus sembra perso per sempre, mettendo il ragazzo in un coma profondo. Topolino propone ad Aqua di portare l’amico dal maestro Yen Sid con la speranza di trovare una soluzione. Ma le brutte notizie arrivano subito anche dal maestro stesso essendo che, a sua detta, Ventus non potrà risvegliarsi senza un cuore. Addolorata per la perdita, Aqua decide di ‘’sigillare’’ l’amico in una camera delle Terre di Partenza (ovvero la sede dei maestri Eraqus e Xehanort), dando vita cosi alle camere di rigenerazione ed al Castello dell’Oblio (che sarà fondamentale in futuro per la storia). Una volta compiuto questo compito, Aqua decide di affrontare Terranort, nella speranza di recuperare il suo amico ed eliminare una volta per tutte Xehanort.

Aqua cerca di trovare la luce nel cuore del suo amico…

Durante la battaglia Aqua ha il meglio su Terranort, forzando esso in una vergognosa ritirata. Tuttavia questo non impedisce a Terranort di scappare ed rifugiarsi in una terra lontana. Qua, esso verrà scoperto in fin di vita da Ansem il Saggio (diverso dal Ansem il Heartless). Dopo la violenta battaglia, la purità del cuore di Terra ha il meglio sulla memoria di Xehanort, non facendogli cosi ricordare cosa sia accaduto fino a quel momento. Infatti Terranort si presenterà ad Ansem con il suo vecchio nome, ovvero Xehanort.

TO BE CONTINUED!

Altri articoli in Speciali

Rage Quit Era – Quando l’intrattenimento diventa frustrazione

Francesco Palmiero19 Febbraio 2019

Nintendo Direct – Recap veloce di tutte le novità presentate durante l’evento

Andy Bercaru14 Febbraio 2019

Le 6 storie d’amore più belle dei videogiochi – Speciale San Valentino

Francesco Damiani14 Febbraio 2019

Jump Force – I personaggi che vorremmo vedere

Salvo Privitera11 Febbraio 2019

Apex Legends: i Personaggi – Abilità e storia

Salvo Privitera10 Febbraio 2019

Kingdom Hearts Saga – The Story So Far (Parte 3)

Andy Bercaru8 Febbraio 2019