News
Giuseppe Barbieri
Avevo circa 7 anni quando per la prima volta vidi uno dei miei fratelli giocare ai titoli più simbolici sulla prima Playstation, come Crash Bandicoot o Resident Evil 3: Nemesis. Da quel giorno mi sono interessato a questo mondo, facendo crescere sempre più la passione per i videogiochi. Credo e affermo che i videogiochi siano una vera e propria forma d'arte e di espressione che si unisce ad altri tipi di arte che insieme riescono catapultarti in un altro mondo. Ciò che apprezzo per lo più nei videogiochi sono le storie profonde, giocherei a COD o a qualunque altro multiplayer soltanto per noia. Amo le storie, e amo crearle. Oltre ad essere un videogiocatore in cerca di storie ho, da qualche tempo, anche l'interesse per la lettura e la scrittura.

Avevo circa 7 anni quando per la prima volta vidi uno dei miei fratelli giocare ai titoli più simbolici sulla prima Playstation, come Crash Bandicoot o Resident Evil 3: Nemesis. Da quel giorno mi sono interessato a questo mondo, facendo crescere sempre più la passione per i videogiochi. Credo e affermo che i videogiochi siano una vera e propria forma d'arte e di espressione che si unisce ad altri tipi di arte che insieme riescono catapultarti in un altro mondo. Ciò che apprezzo per lo più nei videogiochi sono le storie profonde, giocherei a COD o a qualunque altro multiplayer soltanto per noia. Amo le storie, e amo crearle. Oltre ad essere un videogiocatore in cerca di storie ho, da qualche tempo, anche l'interesse per la lettura e la scrittura.

A poco più di un giorno dal nuovo gameplay di 4 minuti, la pagina Facebook Ufficiale di Crash Bandicoot, torna a deliziarci oggi con un nuovo gameplay confrontativo della versione Originale contro quella di Crash Bandicoot N. Sane Trilogy.

Crash Bandicoot N. Sane Trilogy

Se nel primo gameplay comparativo ci avevano mostrato il livello Cortex Power, tratto dal primo episodio della serie, stavolta hanno deciso di mostrarci un livello ripreso dal secondo episodio, cioè Unbearable. Troverete il video in cima alla notizia.

ANALIZZANDO IL VIDEO

Anche se la durata è di appena 20 secondi, riusciamo comunque a notare delle piccole differenze strutturali dell’ambiente: per esempio, la neve presente sul suolo nella versione N. Sane Trilogy è stata distribuita diversamente rispetto a quella originale. Ma queste, appunto, sono piccolezze che non disturbano minimamente.

La riproduzione del livello è comunque fedele all’originale e, per quanto il gioco sia stato reso più moderno, alcuni punti sono stati lasciati invariati. Infatti, se si osserva al secondo 0.13 notiamo che, in entrambe le versioni, l’orso gigante cammina letteralmente sul vuoto. La cosa è sicuramente voluta, in quanto gli sviluppatori avrebbero potuto riscriptare la scena, ma ciò avrebbe incrinato, anche se di poco, la surrealtà che caratterizzava gli episodi originali di Crash.

Vi ricordiamo che Crash Bandicoot N. Sane Trilogy sarà disponibile in tutto il mondo dal 30 Giugno su Playstation 4, è ancora da mettere in chiaro se sarà un esclusiva temporale o no.

Altri articoli in News

Valkyria Chronicles 4: annunciata la Premium Edition con un Trailer

Carmen Graziano23 maggio 2018

VolksWagen R DiRT World ChampionShips: Ecco i Finalisti

Carmen Graziano23 maggio 2018

PES 2019: Konami annuncia la presenza di 7 nuovi campionati

Carmen Graziano23 maggio 2018

Nuovo RPG all’orizzonte per gli sviluppatori di Horizon Zero Dawn?

Pietro Franceschin Cosma23 maggio 2018

Atlus conferma: Persona 6 è attualmente in sviluppo

Pietro Franceschin Cosma23 maggio 2018

NDP: God Of War e PS4 sono i più venduti di aprile negli USA

Pietro Franceschin Cosma23 maggio 2018