Acquisti da Nerd: le scatole a sorpresa Funko a tema retrogame

News
Marco Pasqualini
Nato nel 1982 Marco è un ragazzo di città che ama la campagna più del multiplayer, pratica la monogamia su console, ne ama una alla volta anche se spesso si concede qualche scappatella su PC.

Nato nel 1982 Marco è un ragazzo di città che ama la campagna più del multiplayer, pratica la monogamia su console, ne ama una alla volta anche se spesso si concede qualche scappatella su PC.

Le simpaticissime statuette Funko Pop hanno spopolato in lungo e in largo per la propria, tanto spassosa quanto fedele, interpretazione col testone dei personaggi di videogiochi, cinema e serie tv. Inutile nasconderlo, ma si tratta probabilmente di uno dei pochi motivi che spingono ancora i clienti a recarsi presso i negozi GameStop, i quali dedicano al prodotto anche intere pareti.

E’ praticamente possibile trovare qualsiasi personaggio che vi possa venire in mente, anche i più improbabili (esempio lampante, esiste anche il Funko Pop dedicato al cadavere di Laura Palmer di Twin Peaks).

La notizia di oggi riguarda una collezione parallela e poco conosciuta che vi vogliamo segnalare: le action figure appartengono al set Retro Arcade della collection Mystery Minis e sono vendute con il sistema blind box, ossia a scatola chiusa: compri, ma non sai cosa ci possa essere dentro. Un po’ come il distributore a gettoni che potreste trovare in qualche centro commerciale. I personaggi sono i mitici protagonisti dei vecchi videogiochi (Q*Bert, Dig Dug, Megaman e Pac Man, per esempio) e li potete trovare in delle simpatiche scatolette che riproducono un coin-op. Costano circa 6/7 euro e misurano 5,1 x 5,1 x 7,6 cm.

Sono in circolazione già da un po’ ma potrebbe essere un simpatico e curioso regalo da fare o da farsi.

Altri articoli in News

Octopath Traveler: Nessun DLC post-lancio previsto

Andy Bercaru17 giugno 2018

Nuovo gioco dai creatori di Never Alone! Si chiamerà Beyond Blue

Andy Bercaru17 giugno 2018

Nuovo capitolo di Tales Of per console? – Bandai Namco conferma!

Andy Bercaru17 giugno 2018

Ghost Of Tsushima: Sucker Punch parla del livello di sfida del titolo

Pietro Franceschin Cosma17 giugno 2018

Kill la Kill: The Game ufficialmente annunciato

Francesco Palmiero17 giugno 2018

Anthem: Bioware assicura un supporto post-lancio più tempestivo

Pietro Franceschin Cosma17 giugno 2018